Recentemente è stata rilasciata una nuova versione del software Wine, quindi ecco che non possiamo non parlare di questo tool e della sua installazione, va anche detto che non è la prima volta che trattiamo questo argomento, ma questa volta andremo a vedere come installare in modo veloce e indolore questo programma sul nostro OS Ubuntu 11.10 e 12.04.

Prima di continuare con la nostra guida, vediamo di rispondere a questa domanda: Che cos’è Wine?
Per chi nono lo sapesse oppure se lo fosse dimenticato Wine è un software che permette di eseguire sui sistemi operativi Linux software dedicati solo ai sistemi operativi Windows, senza che vi sia la presenza del sistema operativo marchiato Microsoft installato sulla nostra macchina. Questa magnifica “magia” è resa possibile perché il tool Wine implementa uno strato intermedio tra i due sistemi, in poche parole il software non fa altro che tradurre le richieste del programma Windows in chiamate native per i sistemi Linux. Sembrerebbe quasi un non senso, visto che, giorno dopo giorno, sono sempre di più gli applicativi nativi per Linux in grado di coprire il più vasto numero di esigenze, ma quasi tutti dispongono di una utility o di un programma che sono disponibili solo per Windows e quindi grazie a Wine possono usare il sistema operativo OpenSource senza rinunce.

Questo in poche parole e in pochi concetti è il tool Wine.

Adesso che abbiamo fatto mente locale su che cos’è Wine e a cosa serve, lasciamo le parole di troppo e mettiamoci a lavoro . Come prima cosa, avviamo il nostro Terminale e diamogli in pasto i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu/wine/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install wine1.5

Molto interessante.