Hai scritto un programma java ma non sai come compilarlo, eseguirlo e come visualizzarne i risultati? In questa guida ti spiego come giungere alla visualizzazione del risultato del tuo programma sia nel TERMINALE (uscita standard) che in un FILE. In particolare vedrai come stampare stringhe senza commettere errori.

Per iniziare scrivi il tuo algoritmo. Prendiamo come esempio un esercizio che richieda di visualizzare un messaggio di auguri. Costruiamo il messaggio, ossia la stringa auguri:Per visualizzarla nel terminale si usa il metodo “print” che stampa la stringa oppure il metodo “println” che stampa la stringa e vai a capo. Per aggiungere una riga vuota per rendere più leggibile il risultato, alla stampa basta aggiungere “\n” seguita dall’operatire di concatenazione ().

Per esempio: Ora compila il programma: apri il terminale, utilizza il comando cd seguito dall’indirizzo della cartella in cui hai salvato il tuo programma (per esempio: desktop\nuova cartella) poi javac seguito dal nome del programma e dell’estensione (nel nostro caso scriveremo javac Auguri.java). Esegui il programma con il comando javac seguito dal nome del fie senza estensione(java Auguri) Il programma dell’esempio visualizza “Buon Compleanno”. Se vuoi aggiungere un nome sostituisci la riga evidenziata dell’immagine con: “System.out.println(“\n” auguri ” Anna!”)”;

Attenzione: Non era necessario definire la variabile “String auguri” me bastava scrivere: “System.out.println(“\nBuon compleanno Anna!”)”; Se invece di vedere la stampa del risultato sul terminale, vuoi salvarlo su un file puoi semplicemente eseguire il programma scrivendo java seguito dal nome del programma, dal simbolo di maggiore e dal nome di un file che verrà creato al momento (per esempio: java Auguri >ris.txt). Se il file indicato esiste già, questo verrà sovrascritto.